cucina mozaik croazia fusion - MIC

Vai ai contenuti

Menu principale:

cucina mozaik croazia fusion


In cucina funziona come nelle più belle opere d’arte: non si sa niente di un piatto fintanto che si ignora l’intenzione che l’ha fatto nascere
Daniel Pennac



In un celebre film d’animazione Ratatouille c’è una frase che dice: Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare! Il Mosaico Italo Croato Roma, inizia un progetto culinario che vuole farvi conoscere e trasmettervi attraverso la quotidiana passione per la cucina di una famiglia croata, un paese.
Cammineremo assieme alla nostra cuoca cro cro croata Daniela dentro la sua cucina; assaporeremo i piatti unici di suo padre, il mitico Tonči. Non vogliamo svelarvi tutto. Siamo curiosi anche noi di quello che succederà nella casa Kuić a Spalato, e soprattutto in cucina.
Sono Daniela Kuić di Spalato, Croazia. Ogni giorno cucino per la mia famiglia, per mio marito e mio figlio. Ci piace molto a tutti noi cucinare e spesso inventiamo e sperimentiamo delle nuove ricette.Nella mia famiglia si è sempre avuta una cura particolare nella cucina. Mio padre ha il compito di occuparsi della preparazione del pesce, di specialità con selvaggina e di numerose altre ricette autentiche e tradizionali. Il brodo di mia madre è una vera medicina che guarisce l’anima.
Dividerò molto volentieri con voi le nostre ricette che hanno conquistato la nostra famiglia, i nostri amici e numerosi ospiti.
La mia grande passione sono i dolci e le torte, che amo decorare con particolare cura.
Ja sam Daniela Kuić iz Splita, Hrvatske. Svakodnevno kuham za svoju obitelj, supruga i sina. Uživamo u hrani i često isprobavamo nove recepte.
U mojoj se obitelji oduvijek kuhalo. Tata je zadužen za spremanje divljači, ribe i brojnih narodnih specijaliteta, a mamina juha je nešto nadnaravno što dušu liječi. S vama ću rado podijeliti recepte koji su osvojili našu obitelj, prijatelje i goste. Moja velika ljubav su kolači i torte koje s posebnom pažnjom i strašću volim ukrašavati.
cuoca cro cro croata

è ARRIVATA Daniela di Spalato la nostra cuoca cro cro croata




Confettura di prugne   

Nella nostra casa l'inizio dell'autunno è tradizionalmente accompagnato dai profumi di marmellate e dall’aroma delle confettura di prugne, di mele cotogne, delle mele, di more e di pere. Nelle fredde sere d’inverno ci fanno compagnia molto volentieri le palačinke (una specie di crepes), le crostate oppure i biscotti farciti con queste confetture. La preparazione è molto semplice perché la confettura non va cucinata, ma va cotta nel forno. Ogni anno prepariamo tanti tipi di confetture con questa ricetta, ma la nostra preferita in assoluto è la confettura di prugne.

Ingredienti:
• prugne 4 kg   
• zucchero 800 g
• 4 bustine di zucchero vanigliato

Tempo di preparazione: 2 ore e 30 minuti

Preparazione:
1. Lavare le prugne. Tagliarle a metà e togliere i noccioli.
2. In una teglia piuttosto profonda (35x40cm), mettere le prugne pulite tagliate a metà e prive dei noccioli e cospargerle con lo zucchero e lo zucchero vanigliato. Mescolare tutto.
3. Mettete la teglia con le prugne in forno precedentemente preriscaldato a 200° C e cuocere per circa 2 ore. Ogni 15 minuti date una buona mescolata a tutto. Inizialmente le prugne faranno una specie di succo che man mano e gradualmente evaporerà. Alla fine della cottura nel forno bisogna avere una particolare cura per quanto riguarda la densità del composto. Prendete un piccolo piattino dove metterete un po’ di composto per controllare la densità. Se vi aggrada togliete le prugne dal forno.
4. Nel forno spento ma ancora caldo mettete i vasetti di vetro a riscaldare. Potete subito mixare le prugne con il frullatore a immersione. Subito dopo mettete le prugne nei vasetti precedentemente riscaldati. Subito dopo che avete riempito il vasetto mettete il coperchio e girate il vasetto sottosopra il coperchio del vasetto deve rimanere sotto. I vasetti in questa posizione, devono rimanere almeno 5 minuti
5. Così riempiti, mettete i vasetti nel forno ancora caldo dove devono rimanere a raffreddarsi lentamente. Il nostro consiglio è di lasciarli nel forno ancora caldo per tutta la notte. I vasetti si raffreddano lentamente e si crea un sottovuoto che mantiene il coperchio dei vasetti ben chiuso.
6.  I barattoli chiusi li dovrete tenete in un luogo fresco. Dopo l’apertura mettere in frigo il vasetto. Vi consiglio di utilizzare dei vasetti piccoli per praticità.

PEKMEZ OD ŠLJIVA


U našoj je kući početak jeseni tradicionalno u mirisima pekmeza i džemova od šljiva, dunja, jabuka, drenjina, kupina i krušaka. U hladnim zimskim večerima rado se sladimo palačinkama, krostatama i keksićima punjenim ovim pekmezima. Priprema je jednostavna jer se pekmez ne kuha, već se peče. Svake godine napravimo više različitih vrsta, a jedna od najdražih nam je pekmez od šljiva.

Potrebni sastojci:
• 4kg šljiva
• 800g šećera
• 4 vrećice vanilina šećera

Vrijeme pripreme: 2 sata i 30 minuta

Priprema:

1. Oprati šljive. Izrezati ih na polovice i odstraniti koštice.
2. U dublju tepsiju (pleh, padela) (35x40cm) staviti očišćene polovice te posuti i izmiješati sa šećerom i vanilinim šećerom.
3. Staviti šljive u prethodno zagrijanu peć na 200ºC i peći oko 2 sata. Svakih 15-ak minuta promiješati. U početku, šljive će pustiti sok koji ćepostupno hlapiti. Pred kraj pečenja voditi računa o gustoći. Može se malo šljiva i soka izvadit na tanjur i pustiti da se ohladi. Ako smo zadovoljnigustoćom izvaditi šljive iz pećnice.
4. U ugašenu peć staviti tegle da se griju. Šljive se mogu odmah u tepsiji izmiksati štapnim mikserom. Nakon toga uzeti vruću teglu iz pećnice i puniti pekmezom. Odmah zatvoriti teglu poklopcem i okrenuti je naopako. Okrenute tegle ostaviti minimalno 5 minuta.
5. Napunjene tegle vratiti u još zagrijanu peć da se postepeno hlade. Najbolje ih je ostaviti preko noći. Kako se tegle hlade, stvara se vakuum i drži poklopac dobro začepljenim.
6. Zatvorene tegle držati na hladnijem mjestu. Kada se otvori držati je u hladnjaku i u kratkom roku je potrošiti (zato je bolje spremati u manje tegle).



Ilustrazioni: Luka Škunca i Vanja Matas
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu