ISOLA DI PAŠMAN tra la vita contadina e la custodia del glagolitico - MIC

Vai ai contenuti

Menu principale:

ISOLA DI PAŠMAN tra la vita contadina e la custodia del glagolitico

GALLERY
evento
Monastero a Ćokovac
Nell'anno 1125 i veneziani rasero al suolo la città di Biograd. Durante la devastazione, venne distrutto il monastero benedittino di San Giovanni Evangelista, per cui i monaci dovettero rifugiarsi prima a Šibenik, poi sull'isola di Pašman, sulla cima del monte Ćokovac, vicino a Tkon. Qui si trovava già la cappella dei Santi Cosma e Damiano, e i monaci decisero di costruire una chiesa in stile romanico e un monastero fortificato. I veneziani riuscirono a distruggere questo complesso nel 1345, rinchiudendo i monaci che vi abitavano. I lavori di ristrutturazione del monastero e della chiesa durarono molti anni e vennero completati nell'anno 1418, per essere dedicati ai Santi Cosma e Damiano. Grazie alla buona condotta, il monastero vantò di una particolare libertà concessa da alcuni papi, e si dice che proprio i monaci di questo monastero si recarono a Praga su invito del re Carlo IV di Lussemburgo, per diffondere il glagolitico e la lingua slava. Tra l'altro si dice che in questo monastero si conservò a lungo il glagolitico nella liturgia ecclesiastica. Qui vi sono conservati molti manoscritti in glagolitico dal XIII secolo in poi, nonché una raccolta numerosa composta da frammenti di pietra con iscrizioni in glagolitico. Tra le preziose opere artistiche, nella chiesa si conserva un grande crocefisso gotico di legno, risalente ai primi anni del XV secolo. Le dimensioni sono 195x164 cm e fu costruito dal pittore veneziano Menegelo. Oltre al crocefisso, nella chiesa del monastero si conserva una preziosa icona della Madonna, l'unica esposizione del suo genere a essere sopravvissuta dopo la cessazione e la chiusura dell'abbazia di Ćokovac, indita dal governo francese nel 1808. Dopo più di 150 anni, precisamente nel 1961, il monastero fu riadibito alla vita monastica. Da allora fino ad oggi fu modestamente ricostruito. Il monastero è aperto ai visitatori durante il periodo dal 1° giugno al 1° ottobre, dalle 16:00 alle 18:00 h. Per i restanti giorni dell’anno è possibile visitarlo su richiesta.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu